Close

Trasformare un bilocale in trilocale

La possibilità di ricavare una stanza in più in un appartamento dipende non solo dalla metratura a disposizione, ma anche dalle finestre presenti e dalla loro dislocazione all'interno della casa. Un bilocale, infatti, può essere trasformato semplicemente in un trilocale a patto che siano presenti le aperture per l’illuminazione previste necessariamente per legge. Nel caso in cui si disponga di un’abitazione a norma per questo tipo di ristrutturazione, come poter trasformare un bilocale in un trilocale? Ecco alcuni consigli da seguire per aumentare gli spazi e sfruttare al meglio la tua casa.

Un soluzione efficace è sicuramente quella di accorpare gli spazi del salotto e della cucina in un’unica stanza, abbastanza ampia per contenere tutti gli elementi essenziali come un divano, un tavolo da pranzo, un piano cottura, un lavandino ecc. Si potrà perciò ricavare una stanza aggiuntiva prestando attenzione a mantenere le superfici minime utili previste dalle norme attualmente in vigore, che richiedono un disimpegno fra cucina e bagno ed il corretto rapporto fra aree calpestabili e illuminazione naturale per ogni singola stanza.

Se si desidera effettuare una ristrutturazione minima della casa, meglio progettare i nuovi spazi mantenendo la posizione originaria degli impianti idrici e di scarico di cucina e bagno: permetterà di contenere molto il costo dei lavori e della manodopera. Effettuando inoltre delle migliorie a livello energetico ed eco-sostenibile, sarà possibile usufruire di ulteriori incentivi fiscali in aggiunta a quelli già previsti in merito ai lavori di ristrutturazione.

La nuova stanza così ottenuta potrà essere un’utile cameretta per i bambini, uno studio per la propria attività o un’ampia cabina armadio. Trasformare un bilocale in un trilocale darà alla casa un valore aggiunto non solo in termini pratici ed estetici ma anche economici.

Richiedi Informazioni