Close

Progettazione interni: una guida completa per le piccole case

La progettazione interni di qualità all’interno di case di piccole dimensioni parte da uno studio approfondito sulla metratura e si riflette nella cura dei dettagli e nell’ottimizzazione degli spazi a disposizione.

 

Quando si ristruttura una casa e si decide di effettuare una progettazione interni completamente nuova e innovativa ci sono molti aspetti da considerare, specialmente quando si tratta di un’abitazione dalle dimensioni ridotte. Grazie a questa breve guida potrai percorrere tutti i passi fondamentali attraverso cui realizzare la tua nuova casa senza pensieri e preoccupazioni, e con la certezza di trovare soluzioni pratiche e originali che miglioreranno il comfort di tutta la famiglia.

 

Individuare le proprie necessità

Il primo passo da compiere quando si sceglie di realizzare una nuova progettazione di interni è definire tutti gli elementi che caratterizzano la casa e le esigenze specifiche di chi la vive. Fra questi ricordiamo:

  • Numero e dimensioni degli ambienti: oltre agli elementi essenziali potrebbe essere necessario avere due bagni, due/tre camere da letto o un locale adibito a ripostiglio o lavanderia, per esempio.
  • Stile: il fil rouge che deve percorrere tutta la casa in termini estetici, che può essere per esempio classico o moderno, minimal o rustico, industrial o shabby chic.
  • Tipologia di arredamento: in particolar modo tutti quegli elementi di grandi dimensioni che determinano gli spazi all’interno della casa, come la cucina, i camini, le pareti attrezzate e i sanitari.

Altro elemento importante da definire subito nella progettazione interni è il budget. A seconda di quanto si sceglie di spendere è possibile pensare ad interventi più o meno impattanti, che comportano spese più elevate e un impiego di maggiori risorse. Si pensi per esempio a un impianto elettrico domotico o a un impianto di climatizzazione a pavimento, o all’installazione di pannelli solari sul tetto.

Il budget da dedicare al progetto deve essere suddiviso in una quota relativa esclusivamente ai lavori di ristrutturazione edilizia e una quota invece rivolta all’arredamento, che nel caso delle abitazioni di piccole dimensioni consigliamo multifunzione e trasformabile.

 

Affidarsi a un professionista

Una consulenza progettuale e un professionista qualificato che definisca e segua i lavori sono elementi di fondamentale importanza. Ti aiutano a superare con efficacia i problemi e le difficoltà tecniche che puoi trovare durante il percorso di ristrutturazione, dal progetto iniziale ai permessi, fino alla gestione delle diverse figure professionali che opereranno all’interno della casa, donando al contempo un taglio professionale alle tue idee.

Con un architetto di interni, come i nostri professionisti di ABC Interni, puoi valutare i lavori più importanti da eseguire, valutare i pro e i contro delle singole scelte e mettere le idee “su carta” per avere una visione d’insieme più concreta. Il nostro consiglio è di affidarti a un interlocutore unico capace di fornirti la progettazione interni che desideri con una soluzione chiavi in mano, nei tempi e costi prestabiliti.

 

I fondamentali per le piccole case

Come abbiamo già detto, le abitazioni di piccole dimensioni richiedono accorgimenti particolari al momento della ristrutturazione. Ogni abitazione ha delle caratteristiche che la rendono unica e queste vanno sicuramente valorizzate: un pavimento antico, una porta dalla spiccata personalità, tutto ciò che rende l’ambiente originale. Non solo, è fondamentale sfruttare al massimo tutti gli spazi.

A partire dal progetto, la divisione degli interni deve prevedere il massimo sfruttamento degli spazi in ottica di funzionalità e comfort abitativo. Per ottimizzare per esempio la zona giorno è bene prevedere un openspace che comprende soggiorno e cucina, valutando una soluzione con libreria bifacciale o parete a giorno che divida visivamente i due spazi senza interferire con la luminosità e l’ampiezza dell’ambiente. Le camere da letto possono essere di piccole dimensioni riducendo gli spazi dedicati agli armadi e prevedendo di inserire questi elementi all’interno di un corridoio, un disimpegno o in una piccola cabina armadio ricavata al posto di un’area lavanderia o ripostiglio. Altra soluzione creativa e di sicuro impatto, nel caso si disponga di un locale con soffitti alti, è lo sfruttamento delle altezze con soppalchi o controsoffittature.

Anche i mobili giocano un ruolo fondamentale nel far sembrare la casa più ampia e luminosa: scegli elementi dai colori chiari che prevedano delle parti a scomparsa e arredi multifunzione che possono trasformare per esempio un soggiorno in un pratico ufficio per lo smart working o un ripostiglio in un locale lavanderia perfettamente attrezzato.

Infine, non dimenticare di curare anche tutti gli elementi “di contorno” che rendono però la casa sicuramente personale e caratteristica. Come gli specchi, che donano luce e profondità a ogni stanza; o le tende leggere e in tonalità chiare e neutre, che aiutano a far entrare più luce e a rendere l’ambiente più accogliente e piacevole.

 

Ora che hai tutti gli elementi da seguire per la tua progettazione interni, prendi ispirazione dalle nostre ristrutturazioni e contattaci per avere maggiori informazioni e richiedere un progetto su misura per te!

Richiedi Informazioni