Close

Parquet in cucina, consigli pratici e di design

Desideri dotare la tua cucina di un elegante parquet? Con pochi accorgimenti pratici e tecnici potrai realizzare una pavimentazione dal design caldo e avvolgente anche in questo ambiente della tua casa.

La scelta di posare il parquet in cucina deriva dal desiderio di dotare anche questa stanza di un materiale naturale, caldo e nobile come il legno e più che una decisione volta alla praticità, si rivolge allo stile che si desidera donare alla propria casa. Oltre a risolvere la problematica legata alla continuità di pavimentazione tra cucina e soggiorno, permette di caratterizzare la stanza con uno stile tradizionale e d’effetto. Quando si sceglie di posare il parquet in cucina occorre prestare però attenzione alla tipologia di legno da selezionare: questa stanza, infatti, è un ambiente di lavoro in cui il pavimento è soggetto ad una particolare usura.

L’essenza più indicata è sicuramente il rovere ma anche teak, wengé e iroko sono ideali per essere posati in cucina, grazie alla loro durezza e resistenza all’umidità e all’abrasione. È necessario scegliere il legno massello o multistrato, con spessore di legno nobile di almeno 4mm, per permettere più volte di effettuare il trattamento di levigatura in grado di eliminare graffi e segni dovuti all’usura nel tempo. È bene prevedere una posa a colla anziché flottante, per evitare la formazione di spiacevoli e dannose sacche di umidità sotto la pavimentazione. Inoltre, come finitura indubbiamente consigliamo di scegliere una vernice, che crea un film protettivo impermeabilizzante perfetto per proteggere il legno dall’accidentale caduta di acqua. Se invece si temono maggiormente i graffi e l’usura, meglio prediligere una finitura a olio. Infine il colore: può essere scelto il base al tuo gusto e allo stile della casa ma sconsigliamo un legno troppo chiaro che mostrerebbe subito eventuali macchie e segni di usura.

Per ottimizzare la resistenza del tuo parquet in cucina, consigliamo inoltre di prevedere una sorta di tappeto di piastrelle nei punti di maggiore usura della stanza, come davanti al piano cottura, al lavello e attorno al tavolo da pranzo. Otterrai un pavimento originale e creativo, oltre che pratico e funzionale.

Richiedi Informazioni