Close

4 trend per il bagno del futuro

Nella progettazione del proprio bagno è molto importante prendere in considerazione i must have del momento che, con uno sguardo all’avvenire, doneranno un’estetica contemporanea e una nuova funzionalità all’ambiente. Fra conferme di tendenze già in movimento e nuove idee appena arrivate sul mercato, abbiamo raccolto per te 4 trend che caratterizzeranno il bagno del futuro.

Piastrelle 3D. Rappresentano una tendenza già in atto e sono fra le varianti di gres più originali e ricercate per decorare il proprio bagno con stile. Di forte impatto visivo, mostrano texture geometriche che donano movimento e carattere all’ambiente, diventando un vero e proprio strumento progettuale nella creazione di un nuovo bagno.

Grandi formati e carta da parati. Un’altra conferma sono i grandi formati per il bagno: si denota infatti una preferenza per lastre in grande formato, nel rivestimento di pavimenti e pareti. Esteticamente donano una sensazione di continuità e uniformità e, a livello pratico, rappresentano una soluzione igienica e facile da pulire, grazie alla riduzione consistente del numero di fughe. Se invece si preferisce uscire dagli schemi, consigliamo le nuove carte da parati, estremamente decorative, resistenti al contatto con l’acqua e adatte a rivestire anche gli interni doccia e le aree attorno a lavabi e vasche da bagno.

Sostenibilità. L’attenzione verso l’ambiente e verso la sostenibilità si evidenzia anche nelle scelte dei materiali per la casa e, nel dettaglio, per il bagno. Aumentano ogni giorno le soluzioni progettuali a basso impatto ambientale e si impone con successo la sperimentazione di materiali eco-sostenibili e riciclati: dalle lastre fotocatalitiche, che abbattono gli inquinanti e decompongono lo sporco sulle superfici, ai piatti doccia e lavabi in materiali 100% riciclati e resistenti ai solventi, e rubinetterie in grado di contenere il consumo di acqua.

Nero e colori pastello. Queste tonalità si impongono nel bagno del futuro per caratterizzare rispettivamente rubinetterie e finiture, e per donare un tocco di colore delicato e non convenzionale. Il nero, infatti, non si ferma alla semplice rubinetteria ma allarga la sua influenza anche su profili, piatti doccia e sanitari, mostrando un ruolo di nicchia o preponderante. Fra i colori pastello più indicati, invece, ricordiamo il rosa antico, il blu fiordaliso, il giallo crema o il grigio tè verde: a tutta parete, monocolore o alternati ton-sur-ton.

Richiedi Informazioni